Estrarre indirizzi email da pagine gialle e bianche su pc e mac

In un mondo che va sempre più veloce, la necessità di comunicare con il maggior numero di potenziali clienti è un bisogno vitale di qualsiasi azienda.
Il metodo più semplice è la ricerca di indirizzi mail a cui inviare newsletter specifiche con proposte e soluzioni.
Sono fondamentalmente due i metodi con cui raggiungere ottimi risultati in poco tempo: i servizi di Seat (Pagine Gialle e Pagine Bianche) da un lato e l'email grabbing dall'altro. 

1. La soluzione classica: Pagine Gialle e Bianche
cataloghi-pagine-gialleLa riserva più accessibile di indirizzi è senza dubbio il catalogo fornito on-line da Pagine Gialle e Pagine Bianche: in essi ogni azienda può trovare fornitori e clienti già suddivisi per tipologia e regione.
Esistono software molto facili da utilizzare ed assolutamente economici che permettono di interrogare gli archivi Seat e salvare i risultati come file di testo o come database in Excel.
Se avete un pc ed il vostro sistema operativo è Windows, il programma a mio parere più funzionale è Estrattore Dati: cliccate sul link per una versione demo. Se la provate e vi piace, è possibile acquistare una licenza con pochi euro.


2. La soluzione innovativa: l'Email Grabbing

emailSe ci riflettete, quella precedente è la soluzione a cui tutti pensano: la conseguenza è che coloro che hanno messo il proprio indirizzo su Pagine Gialle e Bianche, ricevono ogni mese decine di spam e di messaggi di offerte. Paradossalmente invece di vendere, hanno pagato per essere alla mercé di chi vuole vendere loro qualcosa.
Una soluzione innovativa invece può essere la ricerca di email direttamente dai motori di ricerca. Esistono molti programmi semplici ed intuitivi che permettono di estrarre gli indirizzi dal web e di salvari come file di testo o database in xls e affini.
Se avete un pc windows, provate Atomic Email Hunter: lavora anche in collaborazione con i suoi fratellini Atomic Mail Sender (per inviare e-mail di massa) o Atomic Email Verifier (per controllare la validità degli indirizzi e-mail estratti).
Se invece possedete un Mac, vi consiglio Url Extractor X.

 

google-maps-spider3. L'ultima frontiera: estrarre dati da Google Maps
Google è il più importante motore di ricerca italiano e fornisce utili spunti per il marketing locale alle aziende. Il più importante sono le mappe in cui ogni azienda ha la sua scheda personalizzabile. Google Maps crea la scheda di un'azienda gratuitamente se essa è presente nei database amici (pagina gialle per esempio).
Perché non sfruttare questo grande indirizzario per costruire la nostra campagna di email marketing?
Ci viene in aiuto Google Maps Spider, una fantastica applicazione che permette di estrarre mail, numeri, indirizzi e molto altro dalle mappe di Google. E' semplice da usare e molto versatile.

Cosa aspettate allora? Il successo è dietro l'angolo! Buona ricerca!